Metallurgia e trattamenti termici

Il laboratorio è in grado di coprire una vasta gamma di operazioni metallurgiche: dalla realizzazione delle leghe metalliche fino alla loro osservazione metallografica, attraverso eventuali trattamenti termici.

Possiamo realizzare leghe metalliche a partire dagli elementi, utilizzando un forno ad arco ed un forno ad induzione, e siamo attrezzati per la produzione e l’osservazione in microscopia ottica ed elettronica di sezioni metallografiche.

Possiamo effettuare trattamenti termici di vario genere (ricotture, rinvenimento, tempra in atmosfera inerte, induzione di anisotropie magnetiche) nelle seguenti condizioni operative:

Interno della camera di un forno con materiali magnetici da ricuocere

Ricottura in vuoto:

  • dimensioni camera riscaldante: 190 x 190 x 490 mm3;
  • temperatura massima di esercizio: 1150 °C;
  • uniformità di temperatura: ± 3 °C;
  • condizioni di vuoto: pressione minima 10-5 mbar;
  • raffreddamento: lento, in forno.

Possiamo, inoltre, eseguire ricotture di campioni nastriformi o toroidali applicando un campo magnetico longitudinale (fino a 2400 A/m) o trasversale (fino a 90000 A/m).

 

Ricottura in atmosfera inerte:

  • dimensioni camera riscaldante: ∅ 190 mm x 500 mm;
  • temperatura massima di esercizio: 550 °C;
  • uniformità di temperatura: ± 15 °C;
  • flusso controllato di gas inerte (argon, elio o azoto);
  • raffreddamento: lento, in forno.
Tubo di quarzo in forno a 1200°C

Tempra in vuoto o in atmosfera inerte:

  • dimensioni camera riscaldante: ∅ 60 mm x 200 mm;
  • temperatura massima di esercizio: 1200 °C;
  • uniformità di temperatura: ± 10°C;
  • condizioni di vuoto: pressione minima 10-6 mbar;
  • flusso controllato di gas inerte (argon, elio o azoto);
  • raffreddamento: rapido, con estrazione del tubo di quarzo dal forno.
Ultima modifica: 24/05/2017 - 13:29