World Environment Day - #BeatPlasticPollution

Logo del World Environment Day

La Giornata Mondiale dell'Ambiente o World Environment Day (WED) si tiene ogni anno il 5 giugno. La giornata è stata istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l'obiettivo di promuovere una maggiore consapevolezza dei problemi ambientali e azioni concrete a favore della protezione del nostro pianeta.

Ogni anno viene scelto un tema intorno a cui concentrare la campagna di sensibilizzazione. Il tema del 2018 è "Beat Plastic Pollution" ovvero “Lotta alla Plastica”.

L'INRIM E L'AMBIENTE
Fotografia di uno scoiattolo

 

Come stanno le cose?

Qualsiasi strategia di azione, che voglia essere mirata, parte dalla valutazione dello status quo. Il supporto della scienza delle misure consiste proprio nell'offrire strumenti e metodi di misura che permettono di migliorare le conoscenze sullo stato di salute del nostro pianeta.

Quanta anidride carbonica prodotta dall'uomo è responsabile dell'effetto serra? Come si sta evolvendo il clima? Quanto sta aumentando la temperatura globale? Come cambiano gli oceani, l'aria che respiriamo, i ghiacciai?

L'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) concorre con le sue ricerche a rispondere a queste domande, fornendo metodi, tecniche e strumenti con cui ottenere dati accurati e affidabili.

Plastica e clima minacciano il mare

Plastica nel mare e innalzamento della temperatura delle acque sono in costante aumento e mettono a repentaglio la vita sottomarina.

Il fenomeno viene monitorato attentamente e ha portato a riscontrare la presenza di microplastica nel plancton. Nella regione del circolo polare artico, in concomitanza con l'innalzarsi della temperatura, è stata osservata una crescita di zooplancton associata a un aumento di microplastiche.

Proprio in questa regione, un progetto di ricerca coordinato dall'INRIM e promosso da EURAMET, l'associazione che coordina gli istituti metrologici europei, ha dato vita al primo laboratorio di metrologia del Circolo polare artico con l'obiettivo di ottenere informazioni più precise sulle attuali proprietà chimiche e fisiche del mare.

L'iniziativa aiuterà a chiarire come la presenza della plastica nel plancton della regione artica possa essere un valido indicatore del cambiamento climatico e dell'inquinamento in atto.

Ultima modifica: 08/06/2018 - 03:08