Il Sistema Internazionale delle unità di misura

Il Sistema Internazionale delle unità di misura è il linguaggio con cui esprimere le misurazioni condiviso da tutti i paesi che aderiscono alla Convenzione del Metro, accordo stipulato nel 1875 dai rappresentanti di 17 paesi, che oggi annovera 60 stati membri e 42 stati associati.

La Convenzione del Metro pose le basi per un sistema di unità di misura comune, chiamato dal 1960 Sistema Internazionale.

Dal 1971 il SI comprende 7 unità di misura di base riferite alle rispettive 7 grandezze fisiche:

Unità di misura di base  Grandezze fisiche di base
metro (m) lunghezza
kilogrammo (kg) massa
secondo (s) tempo
ampere (A) intensità di corrente
kelvin (K) temperatura termodinamica
mole (mol) quantità di sostanza
candela (cd) intensità luminosa

Tutte le altre unità di misura si ricavano da queste e sono quindi dette unità derivate.

La scienza delle misure è in costante evoluzione: quando nel 1875 furono poste le basi per un sistema di misura comune a livello internazionale, le unità di base erano solo tre, metro, chilogrammo e secondo. Negli anni furono aggiunte via via kelvin, ampere, candela e mole.

Il prossimo cambiamento previsto è la ridefinizione delle unità di misura SI in termini di costanti fondamentali della fisica.

La comunità metrologica internazionale è all'opera da tempo per prepararsi a questa svolta, che si prospetta come epocale perché permetterà di realizzare campioni di riferimento più precisi, più stabili e riproducibili ovunque.

Che cos'è e a cosa serve il Sistema Internazionale delle unità di misura?
Ultima modifica: 08/11/2018 - 16:49