Segnali provenienti da quasar lontani collegano per la prima volta orologi atomici tra diversi continenti

06/10/2020

Utilizzando radiotelescopi che osservano quasar extragalattici, scienziati hanno collegato orologi atomici ottici tra diversi continenti con una nuova tecnica con l'obiettivo di migliorare le misure di tempo internazionali. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Physics da astronomi e esperti di orologi dell'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM), l' Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF),  in collaborazione con il  National Institute of Information and Communications Technology (NICT) in Giappone, e il Bureau International des Poids et Mesures (BIPM) in Francia.

Ultima modifica: 06/10/2020 - 12:03