Il progetto Met4FoF dà un nuovo slancio all’IIoT

23/11/2020

Una nuova spinta nel campo della Industrial Internet of Things viene dalla collaborazione tra i consorzi di due progetti finanziati dal Programma Metrologico Europeo per l’Innovazione e la Ricerca (EMPIR):

  • Met4FoF (Metrology for the Factory of the Future), di cui INRiM è WP leader, sta sviluppando una rete di sensori per la metrologia, unitamente ai nuovi metodi di taratura per i sensori industriali digitali avanzati, inclusi quelli con capacità interne di precompilazione;
  • SmartCom (Communication and validation of smart data in IoT-networks) sta lavorando alla definizione di un formato digitale per la trasmissione sicura e l’interpretazione senza ambiguità dei dati di misurazione usati nella scienza e nella tecnologia, il Digital SI e i Certificati di Taratura Digitali.

La perfetta complementarità dei due progetti ha permesso di portare sullo stesso tavolo di lavoro le diverse expertise e ha prodotto risultati di grande rilievo:

  • Una migliore informazione sui bisogni dell’industria, dell’accademia e sulla standardizzazione, unitamente a un immediato feedback sui risultati del progetto, come l’individuazione dei sensori e delle interfacce più adatte ai due progetti. Questo grazie all’istituzione di un comitato consultivo condiviso degli stakeholder;
  • Lo sviluppo di un dimostratore per mettere in evidenza l’utilizzo della D-SI data model nella comunicazione dei dati misurati usando un sistema framework flessibile a multi-agente;
  • L’implementazione di un prototipo per l’individuazione di anomalie all’interno dell’IoT che sia sensibile alle incertezze sulle misure e che usi una rete con memoria a lungo breve termine (Long Short Term Memory network) per identificare i comportamenti anomali nelle incertezze relative ai dati provenienti dai sensori;
  • Lo sviluppo di una taratura one-touch di sensori di temperatura basati sulla tecnologia MEMs che fornisce come output certificati di taratura digitali.

I coordinatori dei due progetti hanno entrambi sottolineato la propria soddisfazione per la collaborazione in essere. Grazie ad essa è possibile finalmente coprire l’intero ciclo di vita dei dati nella IoT industriale – dalla tracciabilità delle misure al SI al machine learning attento alle incertezze.

Ultima modifica: 24/11/2020 - 08:09