Avviso di indizione di procedura selettiva per la nomina del Direttore Generale dell’INRIM

20/09/2017
L’INRIM, le cui finalità sono descritte nell’art. 2, comma 1, del Decreto legislativo 21 gennaio 2004, n. 38 (Istituzione dell’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica a norma dell’art. 1 della legge 6 luglio 2002, n. 137), indice una procedura di selezione per individuare il Direttore Generale, che sarà nominato dal Consiglio di Amministrazione su proposta del Presidente, previo esame delle candidature da parte di un Search Committee composto da esperti nominati dal Presidente. La selezione verrà effettuata sulla base del curriculum vitae e, ove opportuno, di uno o più colloqui con i candidati prescelti. Al termine della procedura, il Search Committee presenterà al Presidente una rosa di almeno due candidati, con descrizione degli elementi significativi che la motivano.
 
Le competenze generali e specifiche richieste sono descritte nelle leggi sulla dirigenza pubblica e nello Statuto. Oltre a tali competenze, il candidato ideale ha visione sistemica e capacità di orientamento alla valorizzazione e alla crescita delle risorse umane, capacità dimostrata di individuare e attuare azioni di spending review e di team building, capacità di negoziazione, consapevolezza dell’importanza della collaborazione con la componente scientifica dell’Ente a ogni
livello, ha ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata, per partecipare alle riunioni internazionali, e competenze sui nuovi metodi e tecnologie di gestione.
 
Le responsabilità del Direttore generale riguarderanno, per le materie di competenza, l’amministrazione di tutto l’Ente, in linea con le norme della dirigenza pubblica (D.Lgs. 165/2001).
 
Il Direttore generale dovrà assumere le funzioni dal 1° gennaio 2018. Il rapporto di lavoro è regolato con contratto di diritto privato, della durata di 4 anni, rinnovabile. E’ previsto un periodo di prova di 6 mesi.
 
Il trattamento economico onnicomprensivo massimo, fissato dal Consiglio di Amministrazione, è definito in 120.000 €/anno lordo percepiente, di cui la quota del 30% legata al risultato.
 
E’ ostativo al conferimento dell’incarico l’avere condanne, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati di cui al capo I, titolo II, libro secondo del codice penale, e il trovarsi in condizioni di incompatibilità di cui al vigente Statuto dell’INRiM o in condizioni di inconferibilità o di incompatibilità di cui al D.Lgs. 39/2013.
 
I curricula vitae, redatti preferibilmente in formato europeo, e contenenti l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del DLgs. del 30/06/2003 n. 196, dovranno pervenire al Presidente dell’INRiM, Prof. Diederik Sybolt Wiersma, Strada delle Cacce, 91, 10135 TORINO, entro e non oltre il 20 settembre 2017 e dovranno essere trasmessi con entrambe le seguenti modalità: a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento e via posta elettronica
all’indirizzo presidenza@inrim.it.
Ultima modifica: 21/09/2017 - 19:49