Tirocinio 19: Quantificazione di molecole biologiche: DNA e RNA

Argomento: biotecnologie, chimica, biologia

Divisione di riferimento: ML Metrologia dei materiali innovativi e scienze della vita

SSO: 04 Metrologia Biomedica

Tutore: Carla Divieto, ricercatore

Per informazioni: Divieto, 011 3919 971, c.divieto@inrim.it

Possibilità di part-time: si

 

Descrizione delle attività previste nel tirocinio:

Gli acidi nucleici, DNA ed RNA, sono le macromolecole alla base della vita e della funzionalità cellulare in quanto contengono e trasmettono l’informazione genetica e permettono la sintesi delle proteine.

La ricerca biologica e clinica si basa in larga parte sullo studio degli acidi nucleici delle cellule umane, ad esempio per diagnosticare o seguire la progressione di malattie, riconoscere la funzione di una cellula, monitorare il trattamento di farmaci. La quantificazione di DNA ed RNA avviene mediante diversi strumenti di misura.

Tra gli strumenti largamente usati per quantificare e valutare la qualità di DNA ed RNA estratti da cellule o tessuti, gli spettrofotometri sono basati sulla spettroscopia di assorbimento la quale permette, attraverso lo studio delle radiazioni assorbite e dell'intensità dell'assorbimento delle varie sostanze, di effettuare rapide e precise analisi sia qualitative sia quantitative. La caratterizzazione metrologica di questi strumenti è essenziale per ottenere risultati di misura attendibili e confrontabili.

All'INRIM si vuole sviluppare un protocollo di caratterizzazione di spettrofotometri per la valutazione di linearità, limite di detection, ripetibilità e della riproducibilità delle misurazioni di DNA ed RNA, utilizzando uno spettrofotometro, nello specifico un lettore multimodale di piastre per misure di assorbanza.

Il tirocinio si svolgerà in diverse fasi, durante le quali il/la tirocinante sarà seguito dal tutor e gradualmente avviato al lavoro autonomo, sempre sotto la supervisione di operatori di laboratorio. Il lavoro si svolgerà prevalentemente nel laboratorio di biologia dove saranno applicate le regole della buona prassi di laboratorio, a seguito di uno specifico corso di formazione.

Le diverse fasi del tirocinio saranno articolate come segue: 

Formazione teorica in aula della durata di 3 giornate su spettrofotometria per quantificazione di acidi nucleici, incertezza di misura e buona prassi di laboratorio, con studio individuale di principi di base di spettrofotometria e protocolli di misure di assorbanza di acidi nucleici.

  1. Formazione pratica in laboratorio sull’utilizzo dello spettrofotometro e dei principali strumenti accessori (pipette a mono e multicanale, centrifuga, bilancia, ecc.);
  2. Analisi allo spettrofotometro di miscele standard per la valutazione di linearità, limite di detection, ripetibilità e della riproducibilità delle misure di assorbanza;
  3. Sviluppo di un protocollo di caratterizzazione metrologica dello strumento;
  4. Misure di assorbanza di soluzioni contenenti DNA o RNA a diverse concentrazioni, valutando linearità, limite di detection, ripetibilità e riproducibilità del metodo;
  5. Valutazione delle principali fonti di incertezza di misura per migliorare l’attendibilità dei risultati;
  6. Confronto con dati presenti in letteratura e discussione dei risultati ottenuti con presentazione finale al gruppo di colleghi.
Ultima modifica: 11/07/2019 - 20:14