Tirocinio 18: Acustica - Laboratorio microfoni campione

Argomento: Acustica

Divisione di riferimento: ML ADVANCED MATERIALS METROLOGY AND LIFE SCIENCES

SSO: ML 03 Acustica e Ultrasuoni

Tutore: Gianni Durando, tecnologo - Claudio Guglielmone, ricercatore

Per informazioni:  011 3919 353, g.durando@inrim.it

Possibilità di part-time:

 

Descrizione delle attività previste nel tirocinio:

Il laboratorio di acustica ha lo scopo principale di mantenere e migliorare il campione nazionale di pressione acustica. Partecipa periodicamente a confronti inter-laboratorio (ILC) con gli altri Istituti di Metrologia in Europa e nel mondo al fine di assicurare il mantenimento delle Calibration and Measurement Capability (CMC), cioè le Capacità di Misura e Taratura, dichiarate nell'ambito del Mutual Recognition Arrangement (MRA), un accordo internazionale che stabilisce i criteri per il riconoscimento del valore dei certificati di taratura, misura e prova emessi dagli Istituti che vi aderiscono.

Il laboratorio esplica inoltre il servizio di taratura di strumenti acustici quali microfoni campioni di laboratorio e di lavoro, fonometri, calibratori e pistonofoni.

Fornisce la riferibilità a dodici laboratori di taratura accreditati per misure acustiche e fornisce periodicamente confronti interlaboratorio (ILC) dedicati ai laboratori accreditati, per il mantenimento delle loro capacità di misura.

Nella camera semi-anecoica, Il laboratorio svolge anche il servizio di taratura di sorgenti sonore di riferimento, (è l’unico laboratorio ad avere una CMC per questo tipo di taratura) e misure di potenza sonora.

Collabora attivamente con Accredia (l'ente unico nazionale di accreditamento che attesta  la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura), fornendo personale tecnico per l’effettuazione di tutte le operazioni di accreditamento e mantenimento.

Le attività oggetto del tirocinio sono le seguenti:

  1. Apprendere i metodi di misura utilizzate nel laboratorio (e le relative procedure tecniche) e fornire supporto operativo nell’esecuzione delle misure;
  1. Sviluppare nuove versioni dei programmi di misura con software aggiornato (preferibilmente LabVIEW);
  1. Sviluppare software per il trasferimento dei risultati di misura nei certificati.

L’attività del tirocinante in formazione si collocherà in un ambito di lavoro molto specifico, del quale egli si sentirà parte integrante, lavorando sinergicamente con personale qualificato. Il tirocinante, affiancato in maniera costante da un tecnologo/ricercatore e da un tecnico, responsabili della sua attività, sarà chiamato a partecipare attivamente a tutte le attività di misura che si svolgono nel laboratorio.

L’attività proposta risulta accessibile ad una persona neodiplomata in un Istituto Tecnico in quanto prevede di mettere in pratica tecniche di misura affrontate nei programmi di studio della scuola secondaria di II grado ad indirizzo elettronico.

Il tirocinante avrà compiti commisurati al grado di autonomia via via raggiunto. Sarà stimolato ad ottenere la padronanza delle tecniche di misura mediante la stesura delle procedure operative di utilizzo e di manutenzione ordinaria della strumentazione del laboratorio. Potrà essere investito anche della responsabilità della gestione logistica delle misure, predisponendo un calendario per la pianificazione delle stesse.

Ultima modifica: 11/07/2019 - 20:13