Open House Torino @ INRIM

Manifestazione
da 08/06/2019 a 09/06/2019
Logo della manifestazione Open House Torino
Visite gratuite a oltre 150 spazi architettonici

Sabato e domenica alla scoperta di edifici storici, moderni o contemporanei, appartamenti privati, uffici, spazi verdi o sociali, eccellenze in città, strutture recuperate.

Tra gli edifici aperti al pubblico c'è anche la sede storica dell'ex Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris, oggi INRIM.

Open House Torino è un evento gratuito rivolto a tutti i cittadini, che, per un fine settimana l'anno, permette di visitare luoghi abitualmente non accessibili.

Gli obiettivi dell'iniziativa sono far conoscere meglio la ricchezza dell’architettura e del paesaggio urbano, che costituiscono un grande patrimonio comune, e far riflettere sul ruolo dei luoghi in cui viviamo.

Lʼevento dellʼ8-9 giugno 2019 è la terza edizione torinese di un format internazionale.
Lʼidea di Open House nasce a Londra nel 1992 dal lavoro della fondatrice Victoria Thornton e da allora si è diffusa nel mondo. Oggi le città della rete Open House Worldwide sono più di quaranta, distribuite in ogni continente.

In Italia, Torino segue Open House Roma (dal 2012) e Open House Milano (dal 2016).
Il primo Open House Torino del 2017 è stato un grande successo, con oltre 38mila visite e circa 15mila visitatori su oltre 100 edifici. Nella seconda edizione lʼevento è cresciuto ancora, superando le 55mila visite e i 18mila visitatori in più di 140 luoghi.

Per partecipare a Open House Torino quest'anno è necessario registrarsi.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della manifestazione.

Open House Torino: aperta al pubblico la sede storica INRIM
Immagine dell'ex Istituto Elettrotecnico Nazionale "Galileo Ferraris", oggi INRIM

 

La sede storica dell'ex Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris, oggi Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica, partecipa per la seconda volta ad Open House e sarà aperta al pubblico sabato 8 e domenica 9 giugno dalle 14 alle 19.

L'edificio fu progettato dal noto architetto torinese Vittorio Eugenio Ballatore, costruito dalla Società Idroelettrica Piemontese (SIP) e terminato nel 1934.
La facciata presenta un imponente colonnato di marmo scolpito.

Immagine dell'atrio dell'ex Istituto "Galileo Ferraris", oggi INRIM

 

All'interno dell'edificio un atrio monumentale in marmo bianco e nero accoglie i visitatori. Completa questo ambiente maestoso un'ampia scalinata a doppia rampa, che conduce al piano superiore.

Al primo piano, affacciata su un terrazzo che guarda il Parco del Valentino e la collina torinese, si trova la Biblioteca storica, ristrutturata nel 2014 su progetto degli architetti Emilio Cagnotti e Paola Corvetti.

Immagine del laboratorio Alte Tensioni Forti Correnti

 

Il laboratorio Alte Tensioni e Forti Correnti offre un tour guidato, durante il quale sarà possibile assistere ad "elettrizzanti" esperimenti.

In base alla disponibilità dei responsabili, sarà possibile visitare anche un laboratorio con strumenti storici (visite di gruppi ristretti, ogni 20 minuti).

Ultima modifica: 05/06/2019 - 11:48