HOME  |  Mappa sito


inizio argomento

Servizi di sincronizzazione e disseminazione

Ora legale italiana dal 1916


L'Italia è situata nel primo fuso orario e quindi l'ora legale italiana è pari a quella di Tempo Universale Coordinato UTC aumentato di 1 ora (UTC + 1). Si intende per ora legale l'anticipo di 60 minuti primi dell'ora del fuso di appartenenza per un periodo dell'anno stabilito per legge. Questo tipo di provvedimento fu proposto per la prima volta nel 1907 dal deputato inglese W. Willett e diventò legge (Daylight Saving Bill) in Gran Bretagna nel 1908. Lo scopo che ci si prefiggeva era quello di limitare i consumi energetici mediante una migliore utilizzazione della luce naturale, e da allora è stato adottato a più riprese in molti paesi, dapprima in concomitanza con le due guerre mondiali, per diventare poi una costante dopo la crisi petrolifera iniziata negli anni sessanta. Altri benefici che si sottolineavano, consistevano in una maggiore possibilità di stare all'aria aperta per bambini ed anziani ed una riduzione degli atti criminali. In realtà, anche a giudicare da uno studio commissionato in questi anni dalla Comunità Europea, quantificare i vantaggi reali di questi provvedimenti si è rivelata un'ardua impresa e molti rimangono i contrari.
In Italia fu introdotta la prima volta alle ore 24 del 3 giugno 1916. Dal 1980 l'ora legale estiva viene introdotta contemporaneamente nei paesi della Comunità alle ore 02:00 e si ritorna all'ora solare alle 03:00 (estive). Il periodo in cui rimane in vigore è stato prolungato di un mese a partire dal 1996; la nuova regola stabilisce infatti che tale ora abbia inizio l'ultima domenica di marzo e termini l'ultima domenica di ottobre per allinearsi a quanto veniva già fatto in Gran Bretagna.

L'articolo 22 della legge 4 giugno 2010, n. 96 "Disposizioni in materia di tempo legale, anche in attuazione della direttiva 2000/84/CE" (G.U. 146 del 25-6-2010 - Suppl. Ordinario n. 138), ha recepito il principio espresso nella direttiva predetta che rende superflua la pubblicazione annuale delle date di introduzione dell'ora estiva.

Ovviamente nè le date nè le ore di adozione dell'ora legale o estiva e del ritorno a quella solare sono unificate a livello mondiale, e non è impresa facile avere informazioni in proposito. Si fa anche presente che in alcuni paesi, nella data in cui si ritorna all'ora solare e quindi si ha la ripetizione dell'orario compreso tra le ore 2 e le 3, viene aggiunta una lettera A all'ora espressa in termini di ora legale o estiva ed una B quando si tratta di ora solare.




  Spostamento dell'ora in avanti Spostamento dell'ora indietro


Anno Inizio Fine
1916 dalle ore 24:00 del 3 giugno alle ore 24:00 estive del 30 settembre
1917

"
31 marzo

"
30 settembre
1918

"
9 marzo

"
6 ottobre
1919

"
1 marzo

"
4 ottobre
1920

"
20 marzo

"
18 settembre
...
1940 dalle ore 24:00 del 14 giugno    
...
1942     alle ore 03:00 estive del 2 novembre
1943 dalle ore 02:00 del 29 marzo

"
4 ottobre
1944

"
3 aprile alle ore 02:00 estive del 17 settembre
1945

"
2 aprile alle ore 01:00 estive del 15 settembre
1946

"
17 marzo alle ore 03:00 estive del 6 ottobre
1947 dalle ore 00:00 del 16 marzo alle ore 01:00 estive del 5 ottobre
1948 dalle ore 02:00 del 29 febbraio alle ore 03:00 estive del 3 ottobre
...
1966 dalle ore 00:00 del 22 maggio alle ore 24:00 estive del 24 settembre
1967

"
28 maggio alle ore 01:00 estive del 24 settembre
1968

"
26 maggio

"
22 settembre
1969

"
1 giugno

"
28 settembre
1970

"
31 maggio

"
27 settembre
1971

"
23 maggio

"
26 settembre
1972

"
28 maggio

"
1 ottobre
1973

"
3 giugno

"
30 settembre
1974

"
26 maggio

"
29 settembre
1975

"
1 giugno

"
28 settembre
1976

"
30 maggio

"
26 settembre
1977

"
22 maggio

"
25 settembre
1978

"
28 maggio

"
1 ottobre
1979

"
27 maggio

"
30 settembre
1980 dalle ore 02:00 del 6 aprile alle ore 03:00 estive del 28 settembre
1981

"
29 marzo

"
27 settembre
1982

"
28 marzo

"
26 settembre
1983

"
27 marzo

"
25 settembre
1984

"
25 marzo

"
30 settembre
1985

"
31 marzo

"
29 settembre
1986

"
30 marzo

"
28 settembre
1987

"
29 marzo

"
27 settembre
1988

"
27 marzo

"
25 settembre
1989

"
26 marzo

"
24 settembre
1990

"
25 marzo

"
30 settembre
1991

"
31 marzo

"
29 settembre
1992

"
29 marzo

"
27 settembre
1993

"
28 marzo

"
26 settembre
1994

"
27 marzo

"
25 settembre
1995

"
26 marzo

"
24 settembre
1996

"
31 marzo

"
27 ottobre
1997

"
30 marzo

"
26 ottobre
1998

"
29 marzo

"
25 ottobre
1999

"
28 marzo

"
31 ottobre
2000

"
26 marzo

"
29 ottobre
2001

"
25 marzo

"
28 ottobre
2002

"
31 marzo

"
27 ottobre
2003

"
30 marzo

"
26 ottobre
2004

"
28 marzo

"
31 ottobre
2005

"
27 marzo

"
30 ottobre
2006

"
26 marzo

"
29 ottobre
2007

"
25 marzo

"
28 ottobre
2008

"
30 marzo

"
26 ottobre
2009

"
29 marzo

"
25 ottobre
2010

"
28 marzo

"
31 ottobre
2011

"
27 marzo

"
30 ottobre
2012

"
25 marzo

"
28 ottobre
2013

"
31 marzo

"
27 ottobre
2014

"
30 marzo

"
26 ottobre
2015

"
29 marzo

"
25 ottobre




inrim@inrim.it - inrim@pec.it
© INRIM - Strada delle Cacce, 91 - 10135 Torino, ITALY
Codice Univoco Ufficio per fatturazione elettronica UFPQ1O - P.IVA/C.F.: 09261710017